Monthly Archives: February 2007

i dubbi su italia.it



Originally uploaded on Flickr by Joe Tempesta.

Che un sito web non possa costare 45 milioni di euro, con qualunque tecnologia sia realizzato, mi sembra quasi superfluo da sottolineare.
Che non possa costare neanche 10 milioni di euro ?ɬ® altrettanto ovvio.
Per cui ci?ɬ? che mi spinge a parlare di italia.it, che sta suscitando scandalo e indignazione in tutto il web italiano, non sono gli aspetti strettamente tecnici (codice, usabilit?ɬ†, uso di flash, accessibilit?ɬ†…), che passano in ogni caso minuziosamente (e giustamente) sotto l’impietosa lente dei web workers italiani.
Di fronte a una operazione cos?ɬ¨ sconcertante non credo servano pi?ɬ? di tanto le vere e proprie analisi, i report dettagliati o persino i lavori di ricodifica da parte di uomini di buona volont?ɬ†, come la versione css-only e tableless.
Continue reading

Technorati Tags , , , ,

blog di ieri sul nostro domani odierno #2


Warning: array_merge() [function.array-merge]: Argument #2 is not an array in /nfs/c01/h07/mnt/10327/domains/stilografico.com/html/wp-content/plugins/technotag.php on line 81

ecco io seguo costantemente Lipperatura (i nomi ce li impongono ok, ma i titoli dei blog ce li scegliamo…) per avere una panoramica aggiornata di argomenti sui quali la penso in maniera diametralmente opposta.
sto anche trattando l’acquisto di una vergine di norimberga (usata).

Elementi di pupazzoclastia 1

Alla Endemol sono dei geni.
Dopo le polemiche di razzismo del recente grande fratello inglese si sono scomodati governanti, ambasciatori e le inevitabili furenti proteste di piazza…
E qui hanno scoperto che non si pu?ɬ? bruciare per protesta un pupazzo del grande fratello.
Eh s?ɬ¨ perch?ɬ®, volutamente, del misterioso GF non esiste una icona precisa… Continue reading

Technorati Tags ,

pi?ɬ? blog per tutti (ovvero il paradosso del blog italiano)

Cosa succederebbe se ogni italiano, compresi anziani e bambini, avesse un blog su cui scrivesse quotidianamente?
50 milioni di blog, centinaia di migliaia di pulsatilla, centinaia di migliaia di giornalisti-blogger, di attrici-blogger, di tecnici-blogger, milioni di libri sul blog/col blog/dal blog/al blog scritti da blogger, e cos?ɬ¨ via… (quando ho tempo metto i link)
E’ la splendida promessa progressiva che fa implicitamente questa tecnologia, una specie di blog-edonismo reganiano che pensa di potersi espandere all’infinito.
Continue reading

Technorati Tags , , ,

il new york times abbassa il proprio impatto energetico



Originally uploaded on Flickr by brappy!.

Secondo il suo editore il New York Times (attualmente il quotidiano di riferimento del nostro pianeta) ?ɬ® in una fase di transizione che si concluder?ɬ† con l’abbandono della carta e la pubblicazione solo online.
La notizia ha destato scalpore tra i giornalisti (nostrani) di lunga data che sembrano voler sottolineare come la tendenza sia causata principalmente dalla crisi economica progressiva del famoso giornale, come a dire che per i quotidiani che riusciranno a limitare le perdite (magari sfruttando le imperfezioni e le false nicchie del sistema economico italiano) la carta potrebbe avere ancora un lungo futuro.
Continue reading

Technorati Tags , ,

NoCamp 2007

Ah comunque nel frattempo ho anche (non) partecipato al NoCamp di Vercelli (nella mitica piazza Cavour) (non) discettando su “dio c’?ɬ®”: il primo blog sui cavalcavia della A1 e l’effetto reload tra sasso marconi e modena nord.
Se trovate in giro slide o video del mio intervento fatemi sapere che sono curioso di vedere cosa ho detto.

Progettare il web per la pubblica amministrazione nell’era 2.0

L’intervento al BarCamp di Roma è consistito in una presentazione, in uno stile informale, dei diversi argomenti attraverso uno showreel di musica (purtroppo non avviata in questa occasione a causa del ritardo) e foto “animate” selezionate da www.flickr.com tra quelle disponibili grazie alla licenza creative commons e catalogate “folksonomicamente” con le tag inerenti a ciascun argomento.
Il risultato è stata una presentazione che si potrebbe definire organicamente “2.0”, cioè costruita anche per evidenziare il contrasto tra l’aspetto pratico degli argomenti e l’attuale fase dello sviluppo web.
Perciò non mi è possibile riportare con questo post la presentazione in sè (lo potrà fare forse il video o il podcast dell’intervento) ma solo i contenuti in un forma più discorsiva (ma spero non troppo noiosa).
Continue reading

Technorati Tags , , , , , ,