l’UDC di Casini cambia nome e si affida al crowdsourcing

data: 12/09/2010 | scritto da: | categorie: comunicazione, polis | 34 commenti »

L’UDC cambia nome e invece di ingaggiare la classica agenzia decide di affidarsi a una community italiana online di crowdsourcing su creatività e grafica.
Gli iscritti alla community Bootb possono inviare proposte sul nome fino al 1 gennaio 2011, il brief è pubblico e il premio per il vincitore è di 5000$.
Credo sia il primo partito politico in Italia presente in Parlamento che si affida al web per rinnovare un patrimonio importante come il proprio nome.
L’operazione prevede indubbiamente un ritorno comunicativo ma non è da sottovalutare una buona dose di coraggio di mettersi in gioco.


altri 3 post a cui potresti essere interessato:


15 Comments 12 Tweets 3 Other Comments

Proponi il tuo commento con Facebook

34 commenti su “l’UDC di Casini cambia nome e si affida al crowdsourcing”

  1. 1 ezekiel scritto alle 8:51 pm del 12/09/2010:

    l’UDC di Casini cambia nome e si affida al crowdsourcing http://bit.ly/baJK4y

    This comment was originally posted on Twitter

  2. 2 ezekiel scritto alle 8:53 pm del 12/09/2010:

    ecco il brief http://www.bootb.com/it/briefs/desc/naming/365206-nuovo_nome_di_partito_politico/info/ 5000$ al vincitore

    This comment was originally posted on FriendFeed

  3. 3 fabiocurzi scritto alle 8:57 pm del 12/09/2010:

    l’UDC di Casini cambia nome e si affida al crowdsourcing http://bit.ly/baJK4y RT @ezekiel

    This comment was originally posted on Twitter

  4. 4 Maurizio Goetz scritto alle 8:59 pm del 12/09/2010:

    l’intenzione deve essere seria perchè per regolamento questo budget lo devono assegnare

    This comment was originally posted on FriendFeed

  5. 5 OmarCaf scritto alle 9:02 pm del 12/09/2010:

    RT @fabiocurzi: l’UDC di Casini cambia nome e si affida al crowdsourcing http://bit.ly/baJK4y RT @ezekiel

    This comment was originally posted on Twitter

  6. 6 Akille.net » Blog Archive » In the naming of love scritto alle 9:07 pm del 12/09/2010:

    [...] su Stilografico che l’Udc sta per cambiare nome e ha deciso addirittura di affidarsi a una community [...]

  7. 7 Vieni avanti creativo! - manteblog scritto alle 9:13 pm del 12/09/2010:

    [...] (via stilografico.com) [...]

  8. 8 Tweets that mention stilografico » Blog Archive » l’UDC di Casini cambia nome e si affida al crowdsourcing -- Topsy.com scritto alle 9:20 pm del 12/09/2010:

    [...] This post was mentioned on Twitter by Luca Alagna and Fabio Curzi, Omar Cafini. Omar Cafini said: RT @fabiocurzi: l'UDC di Casini cambia nome e si affida al crowdsourcing http://bit.ly/baJK4y RT @ezekiel [...]

  9. 9 adrianoattus scritto alle 11:32 pm del 12/09/2010:

    RT @ezekiel: l’UDC di Casini cambia nome e si affida al crowdsourcing http://bit.ly/baJK4y

    This comment was originally posted on Twitter

  10. 10 ezekiel scritto alle 9:13 am del 13/09/2010:

    anche se non credo siano obbligati a implementare la creatività che acquistano (come tutti gli altri ovviamente)

    This comment was originally posted on FriendFeed

  11. 11 mafe scritto alle 9:14 am del 13/09/2010:

    Ma i laic sono per il cambio di nome o per il crowdsourcing? [faccetta]

    This comment was originally posted on FriendFeed

  12. 12 ezekiel scritto alle 9:19 am del 13/09/2010:

    (e allora cerchi di scatenare la rissa, ammettilo :) per la scelta del crowdsourcing sicuramente :-)

    This comment was originally posted on FriendFeed

  13. 13 mafe scritto alle 9:21 am del 13/09/2010:

    Confermo, non vi capisco [no rissa intended]

    This comment was originally posted on FriendFeed

  14. 14 Alessandro Nasini [ff] scritto alle 9:24 am del 13/09/2010:

    trovo già agghiacciante che un partito (qualsiasi partito) debba affidarsi alla "creatività" esterna per darsi un nome. ma in un sistema nel quale sono i ghostwriter a scrivere i programmi politici e non i politici temo sia normale. sul crowdsourcing mi sono spresso tante volte: io la vedo come se i 5000 dovessero essere divisi tra tutti i partecipanti, ovvero un compenso vergognoso.

    This comment was originally posted on FriendFeed

  15. 15 Alessandro Nasini [ff] scritto alle 9:24 am del 13/09/2010:

    trovo già agghiacciante che un partito (qualsiasi partito) debba affidarsi alla "creatività" esterna per darsi un nome, ma in un sistema nel quale sono i ghostwriter a scrivere i programmi politici e non i politici temo sia normale. sul crowdsourcing mi sono spresso tante volte: io la vedo come se i 5000 dovessero essere divisi tra tutti i partecipanti, ovvero un compenso vergognoso.

    This comment was originally posted on FriendFeed

  16. 16 John Christian Falkenberg scritto alle 9:27 am del 13/09/2010:

    Ah l’UDC adesso è un partito?? Pensavo fosse una casa d’aste,un’agenzia di mediazione o un’associazione d faccendieri

    This comment was originally posted on FriendFeed

  17. 17 ezekiel scritto alle 9:43 am del 13/09/2010:

    @alessandro concordo sul nome ma come sai bene usare agenzie per fare comunicazione di massa è ormai una tendenza acquisita da tempo (e non siamo i primi nel mondo). mi sembra interessante però che qualcuno si inizi a chiedere se ha ancora senso fare solo comunicazione di massa (il che in fondo va nella direzione della tua osservazione). anche per il budget diverso. sul crowdsourcing ho la netta impressione che in Italia venga usato da molte aziende più per fare buzz che per tirare fuori qualcosa di originale (lo dico per esperienza diretta). questo lo svilisce un po’. peccato perchè il tacito accordo (io lavoro prima gratis ma tu ti impegni a selezionare seriamente e professionalmente e con motivazioni) rivela grosse potenzialità.

    This comment was originally posted on FriendFeed

  18. 18 Alessandro Nasini [ff] scritto alle 9:47 am del 13/09/2010:

    "quando" mi darò alla politica, prometto di darmi un nome e scrivermi il programma da me medesimo io.

    This comment was originally posted on FriendFeed

  19. 19 ezekiel scritto alle 10:32 am del 13/09/2010:

    nel frattempo: EstremoCentroCamp http://twitter.com/EstremoCentro

    This comment was originally posted on FriendFeed

  20. 20 ??? scritto alle 10:40 am del 13/09/2010:

    dai, co sta mossa, Casini sale del 0,5%

    This comment was originally posted on FriendFeed

  21. 21 marina ricciardi scritto alle 10:57 am del 13/09/2010:

    della serie: non ci capiamo un "bip" di dove andiamo e cosa facciamo, se qualcuno ce lo dice gli diamo un gettone. fuori metafora, se finanziassi in qualche modo un partito mi chiederei che contributo intendono dare le persone che pretendono di farsi portavoce del partito se non sono in grado di tirare giù nemmeno un nome

    This comment was originally posted on FriendFeed

  22. 22 luigialtieri scritto alle 11:42 am del 13/09/2010:

    Crowdsourcing per l’UDC : http://www.stilografico.com/2010/09/12/ludc-di-casini-cambia-nome-e-si-affida-al-crowdsourcing/

    This comment was originally posted on Twitter

  23. 23 Sara scritto alle 11:55 am del 13/09/2010:

    Apprezzavo e apprezzo!

    This comment was originally posted on Akille.net

  24. 24 luciocincinnato scritto alle 6:29 pm del 13/09/2010:

    RT @ezekiel l’UDC di Casini cambia nome e si affida al crowdsourcing http://bit.ly/b67jD3

    This comment was originally posted on Twitter

  25. 25 rectoscopy scritto alle 1:26 pm del 14/09/2010:

    prevedo più proponenti che elettori

  26. 26 Semiopolitics scritto alle 3:20 pm del 14/09/2010:

    l’UDC di Casini cambia nome e si affida al crowdsourcing: http://tinyurl.com/33eu82z

    This comment was originally posted on Twitter

  27. 27 mlenders scritto alle 3:44 pm del 14/09/2010:

    penso che alla fine lo chiameranno CENTRO E LIBERTA’, perchè la libertà, come si dice a Napoli, “mo si porta”

    This comment was originally posted on Akille.net

  28. 28 luk75 scritto alle 6:29 pm del 14/09/2010:

    non sarebbe male neanche PDC: partito della convenienza…

    This comment was originally posted on Akille.net

  29. 29 mchinni scritto alle 10:34 pm del 14/09/2010:

    L’UDC cambia nome e chiede aiuto al web http://bit.ly/cHb8zA #digitalia

    This comment was originally posted on Twitter

  30. 30 EstremoCentro scritto alle 11:45 am del 15/09/2010:

    RT @ezekiel l’UDC di Casini cambia nome e si affida al crowdsourcing http://bit.ly/b67jD3

    This comment was originally posted on Twitter

  31. 31 gebuono scritto alle 12:02 pm del 15/09/2010:

    RT @EstremoCentro: RT @ezekiel l’UDC di Casini cambia nome e si affida al crowdsourcing http://bit.ly/b67jD3

    This comment was originally posted on Twitter

  32. 32 henrysmoking scritto alle 1:47 pm del 15/09/2010:

    RT @mchinni: L’UDC cambia nome e chiede aiuto al web http://bit.ly/cHb8zA #digitalia

    This comment was originally posted on Twitter

  33. 33 marcodarin scritto alle 3:38 pm del 15/09/2010:

    RT @EstremoCentro: RT @ezekiel l’UDC di Casini cambia nome e si affida al crowdsourcing http://bit.ly/b67jD3

    This comment was originally posted on Twitter

  34. 34 Piero Stanchi scritto alle 2:40 pm del 21/09/2010:

    Il crowdsourcing è senza dubbio uno dei fenomeni più interessanti degli ultimi tempi. Capire dove sia sensato e utile usarlo sarà un risultato dell’esperienza accumulata.
    Il caso di Casini è suggestivo! Mi permetto di proporre alcuni pro e contro e che vedo.
    Il fatto di stimolare l’uso dei nuovi paradigmi di comunicazione e collaborazione, da parte di un politico mi sembra positivo. Inoltre potrebbe essere il primo passo di un coinvolgimento attivo delle persone in programma politico.
    Con una buona piattaforma di Enterprise Crowdsourcing o Business Process Outsourcing, un partito potrebbe pensare di condividere il proprio programma e farlo evolvere insieme ai suoi iscritti e simpatizzanti, controllandone e usandone adeguatamente i contributi. Sarebbe un passo verso una politica più costruita dalle persone che ne subiscono le conseguenze. In effetti, un tipico esempio del crowdsourcing, è dato dai clienti che suggeriscono all’azienda quali prodotti fare.
    Penso però che usare il crowdsourcing per il nome di un partito che deve nascere mi sembra sintomo di poca convinzione: le linee guida del programma, la sua strategia (o vision), dovrebbero già suggerirlo.
    Piero Stanchi

Additional comments powered by BackType