Category Archives: ezekiel’s world

l’effetto jonathan livingstone

Enrico Letta guarda un gabbiano su un portatile.
Enrico Letta commenta video interviste di cittadini in una stanza in cui sente un’eco simile a quella in piazza san pietro.
Enrico letta spia i passeggeri di un traghetto.

Deve essere stato indubbiamente questo il soggetto del video di lancio della candidatura di Enrico Letta alla guida del Partito Democratico.
I politici hanno scoperto le nuove tecnologie e un nuovo modo di dialogare con gli elettori.
Bene, anzi benissimo.
Di Pietro in penombra e con i colori saturati ci ha raccontato come funziona un consiglio dei ministri.
Grande Tonino.
Poi addirittura si spinge a fare una conferenza stampa su Second Life – con un mitico avatar a immagine di Di Pietro, pagherei qualsiasi cifra in Linden Dollar per averlo – in un mondo virtuale in cui non si pu?ɬ? stare collegati in pi?ɬ? di 100 alla volta nello stesso posto.
E tutti gli altri ci danno dentro con blog e siti ufficiali che in realt?ɬ† risultano scollegati dalla blogosfera.

Ecco, ma ora che i politici hanno scoperto questi nuovi mirabolanti mezzi tecnologici non sarebbe anche ora di pensare ai contenuti?
No, non ?ɬ® il messaggio politico il vero contenuto – quello se lo possono leggere tutti nei soliti comunicati stampa, sui giornali, tv ecc. – ma tutto ci?ɬ? che ?ɬ® intorno e che sostiene le parole del candidato, dando persino qualcosa in pi?ɬ?.
I consulenti della comunicazione di Letta cosa pensavano di trasmettere mostrandoci una “interminabile” sequenza in cui il candidato si vede di spalle mentre osserva su un portatile il volo di un gabbiano?
A dire la verit?ɬ† a me non ha comunicato granch?ɬ® se non un lieve senso di imbarazzo, e scommetto che se ci fosse stato qualcuno dietro di me a osservarmi di spalle mentre guardavo su un portatile enrico letta di spalle che guardava su un portatile un gabbiano si sarebbe messo a sghignazzare.
Ma scommetto che non sono il solo.
Al contrario l’immagine di un politico che osserva e commenta la gente comune dietro una “macchina” e uno schermo, come se si trovasse in una inaccessibile (ed eterea, grazie all’eco) stanza dei bottoni restituisce in pieno il distacco della politica dai cittadini che scommetto non ?ɬ® in alcun modo nelle intenzioni di Letta.
Ma che invece come percezione supera anche le sue parole.
E’ un classico elemento base della comunicazione, l’ineliminabile ambiguit?ɬ† che pu?ɬ? essere solo arruolata a nostro favore ma mai uccisa.
Concetti base per un comunicatore moderno, a maggior ragione esperto di new media.
Dialogare attraverso nuove modalit?ɬ† ?ɬ® un progresso prezioso ma non basta usare uno strumento bisogna anche saper capire cosa si fa.

Technorati Tags , , , , ,

quod erat demonstrandum

Non mi sorprende poi cos?ɬ¨ tanto che Mario Adinolfi, professione blogger a quanto pare, dopo un giro di walzer ne iMille – il movimento radical geek a sostegno del PD – si candidi alla guida dei Democratici contro Veltroni.
Quantomeno non dovrebbe sorprendere chi osserva il fenomeno blog analiticamente da abbastanza tempo.
Io invece direi che finalmente si fa del sano outing.
Perch?ɬ® se non ci avete mai fatto caso il meccanismo del blog in italia ?ɬ® sempre stato tutt’altro che innovativo dal punto di vista relazionale e dopo aver assimilato tutti i pi?ɬ? stratificati modelli “old” – dalla televisione spazzatura, al marketing multilivello – era inevitabile che mostrasse quello ultimo e definitivo, il modello fossilizzato che da noi oggi move il sol e le altre stelle: quello politico.
Non ?ɬ® un caso che tra i blogger che riescono a farsi notare di pi?ɬ? in Italia ci siano persone che sono state vicino alla politica o alla comunicazione.
Tutti quei discorsi in Italia sullo scambio, le relazioni, le reti sociali, l’economia del dono non sono altro, ora ?ɬ® pi?ɬ? evidente, meccanismi politici; della nostra cara politica italiana.
Stesso discorso per gli effetti collaterali come l’autoreferenzialit?ɬ† e l’autopromozione a ogni costo.
Non c’?ɬ® – n?ɬ® ci sar?ɬ† – nulla di una Nuova Politica da questo versante se non nuovi veloci strumenti destinati a essere sempre pi?ɬ? inflazionati ma privi di contenuti.
Sotto l’iPod, niente.

E si stanno accorgendo di questo anche i pi?ɬ? duri e puri del fenomeno blog che dopo libri su libri, eventi di richiamo, programmi tv, trasmissioni radiofoniche, editoriali, consulenze aziendali e business di ogni sorta devono ammettere a malincuore che non esiste la categoria spirituale dei blogger, non ?ɬ® riuscita a formarsi in Italia, non c’?ɬ® mai stato alcun modello che sia riuscito a incidere eticamente e socialmente; al contrario ?ɬ® stato importato fin da subito ogni sorta di vecchiume.
Cos?ɬ¨ ?ɬ® evidente che da noi non ha senso un candidato dei blogger ma allo stesso modo non si pu?ɬ? pensare di vendere un prodotto ai blogger (siano libri, dischi o quant’altro).
La teoria della coda lunga in Italia si infrange sulle mille caste e finisce in un triste individualismo.

Technorati Tags , , , , , ,

si potrebbe andare tutti allo zoo comunale

Buon ultimo mi scappa una riflessione sulla blogger-polemica mensile (con tanto di colpo di scena finale) riguardante il CISCO Aperitivo organizzato da Lele Dainesi per l’ad Stefano Venturi con i “100 blogger italiani pi?ɬ? influenti” con ritocco finale ad altri 30 blogger che passavano di l?ɬ¨. Continue reading

Technorati Tags , , , , , , , , ,

L’acqua alla gola



La campagna di Amref.

Ho usato volutamente lo stesso titolo di una famosa inchiesta di Report (se non l’avete mai vista fatelo adesso, ?ɬ® impressionante) perch?ɬ® oggi ?ɬ® la Giornata Mondiale dell’Acqua.

L’acqua ?ɬ® indubbiamente il petrolio di questo secolo.
Si parla tanto di sviluppo sostenibile, di aziende in equilibrio col proprio ambiente e poi ci sono entit?ɬ† finanziarie (ch?ɬ® “multinazionale” ?ɬ® ampiamente logoro), senza volto e senza nome, che fanno della sete e dell’esigenza primaria di acqua di uomini e bambini il loro business, soprattutto nei paesi in via di sviluppo dove manca di pi?ɬ?.
Mostruoso ma vero.

Persino in Italia stanno tentando una scandalosa privatizzazione dell’acqua – come dire, farsi pagare per qualcosa che ?ɬ® gi?ɬ† nostro – che di fatto gi?ɬ† esiste da tempo con l’affermazione delle potentissime (e liquidissime, in senso finanziario per?ɬ?) societ?ɬ† di acque minerali.
Evidentemente l’acqua del rubinetto, quando c’?ɬ®, non ?ɬ® buona o forse siamo troppo abitudinari.

Un business che fa gola a tutti proprio perch?ɬ® l’acqua non ?ɬ® una risorsa illimitata, anzi scarseggier?ɬ† sempre pi?ɬ? a causa dell’aumento delle popolazioni e dei cambiamenti climatici (che iniziamo a toccare con mano anche noi nei paesi ricchi).
Un inverno cos?ɬ¨ caldo e asciutto ci lascer?ɬ† ben poca acqua per l’estate, soprattutto per l’agricoltura.

Qualcosa si pu?ɬ? fare, per?ɬ?.
Per la speculazione sull’acqua che asseta parte del pianeta (soprattutto i pi?ɬ? deboli), e minaccia anche noi, ?ɬ® necessario avere consapevolezza del problema e della situazione attuale e fare pressione sui propri politici, operando le scelte giuste e usando bene il nostro potere di voto.
Se funziona per le ricariche dei cellulari pu?ɬ? funzionare anche per cose pi?ɬ? grandi.

Anche per limitare lo spreco di acqua si pu?ɬ? fare qualcosa.
Amref lancia oggi la campagna “Spreco meno subito” per combattere lo spreco in Italia e portare acqua in Uganda, contribuendo alla costruzione di 20 cisterne d’acqua utili a 20.000 bambini.
“Ogni giorno per trenta giorni il sito di AMREF regaler?ɬ† una vignetta sull?¢‚Ǩ‚Ñ¢acqua realizzata appositamente da noti illustratori italiani e africani, insieme a tabelle e consigli utili per il risparmio domestico.”
Nel sito ci sono anche delle utili 10 regole d’oro blu per combattere lo spreco quotidiano, tra cui vorrei sottolineare il miscelatore d’aria che ?ɬ® una cosa semplicissima, poco costosa e permette automaticamente un risparmio relativo davvero grande.
spreco meno subito

Technorati Tags , , , ,

blog di ieri sul nostro domani odierno #2


Warning: array_merge(): Expected parameter 2 to be an array, null given in /nfs/c01/h01/mnt/10327/domains/stilografico.com/html/wp-content/plugins/technotag.php on line 81

ecco io seguo costantemente Lipperatura (i nomi ce li impongono ok, ma i titoli dei blog ce li scegliamo…) per avere una panoramica aggiornata di argomenti sui quali la penso in maniera diametralmente opposta.
sto anche trattando l’acquisto di una vergine di norimberga (usata).

Elementi di pupazzoclastia 1

Alla Endemol sono dei geni.
Dopo le polemiche di razzismo del recente grande fratello inglese si sono scomodati governanti, ambasciatori e le inevitabili furenti proteste di piazza…
E qui hanno scoperto che non si pu?ɬ? bruciare per protesta un pupazzo del grande fratello.
Eh s?ɬ¨ perch?ɬ®, volutamente, del misterioso GF non esiste una icona precisa… Continue reading

Technorati Tags ,

pi?ɬ? blog per tutti (ovvero il paradosso del blog italiano)

Cosa succederebbe se ogni italiano, compresi anziani e bambini, avesse un blog su cui scrivesse quotidianamente?
50 milioni di blog, centinaia di migliaia di pulsatilla, centinaia di migliaia di giornalisti-blogger, di attrici-blogger, di tecnici-blogger, milioni di libri sul blog/col blog/dal blog/al blog scritti da blogger, e cos?ɬ¨ via… (quando ho tempo metto i link)
E’ la splendida promessa progressiva che fa implicitamente questa tecnologia, una specie di blog-edonismo reganiano che pensa di potersi espandere all’infinito.
Continue reading

Technorati Tags , , ,

NoCamp 2007

Ah comunque nel frattempo ho anche (non) partecipato al NoCamp di Vercelli (nella mitica piazza Cavour) (non) discettando su “dio c’?ɬ®”: il primo blog sui cavalcavia della A1 e l’effetto reload tra sasso marconi e modena nord.
Se trovate in giro slide o video del mio intervento fatemi sapere che sono curioso di vedere cosa ho detto.